Taglialatela, chiesti 14 anni di reclusione

Nel processo al clan Mallardo, il pm Maria Cristian Ribera ha chiesto per l'ex portiere del Napoli quattordici anni di reclusione, ritenendolo colpevole di associazione di stampo camorristico

corrieredellosport.it
04/22/2017 10:25
corrieredellosport.it

NAPOLI - La giornata più triste della vita (non soltanto calcistica) di Pino Taglialatela, portiere del Napoli degli Anni 90 - oltre duecento partite in maglia azzurra - per il quale, nel processo al clan Mallardo, il pm Maria Cristian Ribera ha chiesto quattordici anni di reclusione, ritenendolo colpevole di di associazione di stampo camorristico. Taglialatela è anche accusato di intestazione fittizia di beni ed il pubblico ministero, nel processo cominciato tempo fa ai Mallardo di Giugliano, un popoloso comune dell’hinterland a nord di Napoli, ha formulato una delle più pesanti richieste proprio a carico dell’ex giocatore.

Argomenti correlati