Ricorso Higuain, il Napoli le prova tutte: forse presente anche Irrati

Oggi alle 12 sarà discusso il ricorso contro la squalifica di Higuain, il Napoli punta sui video e chiede di risentire anche Irrati. Presenti il Pipita e De Laurentiis.

10maggio87.it
04/15/2016 09:38
10maggio87.it

ROMA - La lunga attesa di Napoli sta per finire. Oggi alle ore 12 (ma la sentenza dovrebbe arrivare non prima delle 15) Gonzalo Higuain si presenterà davanti alla Corte d'Appello della FIGC, quasi certamente accompagnato dal presidente De Laurentiis, per chiedere la riduzione della squalifica di 4 giornate rimediata in seguito ai noti fatti di Udine.


Il Napoli, assistito dall'avvocato Grassani, punta ovviamente ad ottenere uno sconto di almeno una giornata per riavere il Pipita a disposizione in occasione del big-match in programma lunedì 25 aprile contro la Roma anche se la speranza sarebbe quella di poter schierare Higuain già nel turno infrasettimanale contro il Bologna.


Speranza affidata, oltre che alle parole dell'argentino, soprattutto a video e fermi immagine in cui si vedrebbe come non sia Higuain a spingere l'arbitro. Inoltre il Napoli punta anche sull'atteggiamento del centrocampista dell'Udinese Badu che, in quei momenti concitati, ha tentato di difendere l'avversario mimando la presunta provocazione precedente del compagno Felipe.


Infine, secondo quanto riporta 'La Gazzetta dello Sport', non è neppure escluso che la società azzurra chieda al Giudice di riascoltare l'arbitro Irrati il quale potrebbe essere quindi contattato telefonicamente durante la camera di consiglio.

Argomenti correlati