Carpi-Napoli 0-0: azzurri bloccati, passo indietro a Modena

La squadra di Sarri si fa bloccare al Braglia: gioco e occasioni da gol scarseggiano. In ombra Valdifiori e gli attaccanti

corrieredellosport.it
09/23/2015 21:48
corrieredellosport.it

MODENA - Del Napoli da sogno visto contro il Bruges e la Lazio a Modena non si vede traccia. La squadra di Sarri si fa bloccare sullo 0-0 da un Carpi che soffre e guadagna il primo punto casalingo della stagione. Pochi gli azzurri capaci di salvarsi e uscire dall'anonimato. In ombra Valdifiori, sostituito dopo 60 minuti, ma anche Insigne e Mertens, poco ispirati. Doveva essere la partita delle conferme invece sul piano del gioco arriva un passo indietro che preoccupa in vista della sfida contro la Juventus.


C'È HAMSIK - A sorpresa Hamsik è in campo anche se non è al meglio della condizione; Sarri dà una chance anche a Valdifiori in regia, preferito a Jorginho. In attacco, Insigne e Mertens ali e Higuain punta centrale. La partita a Modena entra subito nel vivo: nei primi 12 minuti, l'arbitro Rocchi estrae tre volte dal taschino il cartellino giallo: le ammonizioni sono per Valdifiori e per due dei tre centrali del Carpi, Romagnoli e Zaccardo.


La prima vera occasione della partita il Napoli la costruisce al 18': Mertens serve Higuain al limite dell'area, che sente di avere qualche centimetro di spazio e calcia subito; la palla esce passando a pochi centimetri dalla traversa.


PARTITA BLOCCATA - Il compito del Napoli non è semplice perché il Carpi concede poco. È una squadra organizzata, che ha anche fiato e forza fisica: ha la pazienza di aspettare e poi ripartire in contropiede a tutta velocità sfruttando la fascia destra con Letizia, Matos e Mbakogu. Castori però è sfortunato perché è costretto a sprecare un cambio al 28' per l'infortunio del portiere Benussi, che lascia il posto a Brkic. Il Napoli tiene il pallone (nel primo tempo la percentuale di possesso sfiora il 70 per cento), ma non riesce a cambiare passo e la fitta rete di passaggi non ha sbocchi.


MAREKIARO-HIGUAIN, CHE OCCASIONI - La squadra di Sarri si scuote prima del riposo. Hamsik ha una buona occasione che non sfrutta al 37': ha il tempo di colpire indisturbato il pallone di testa da pochi passi, ma la sua conclusione è debole e bloccata da Brkic. Al 41' è sempre "Marekiaro" a mettere Higuain davanti al portiere, che stavolta salva la porta con un'uscita bassa complicata.


SARRI CAMBIA - La ripresa riprende seguendo il tema tattico del primo tempo: è il Napoli a fare la partita. I primi due squilli sono di Insigne, due conclusioni entrambe fuori di poco. Dopo un quarto d'ora, Sarri fa uscire Valdifiori, ancora una volta poco brillante, e si affida a Jorginho per dare più profondità al gioco. Si vede anche il Carpi con una conclusione dalla distanza di Letizia, potente ma imprecisa. Il tecnico del Napoli cambia ancora: fuori Mertens, dentro Gabbiadini. Castori risponde con Borriello al posto di Mbakogu.


SCATTA L'IMPIANTO DI IRRIGAZIONE - La squadra azzurra non si scuote, Sarri prova anche Callejon al posto di uno stanco Hamsik. A dieci minuti dalla fine, un insolito fuori programma: mentre il Napoli sta per battere un corner si avvia automaticamente l'impianto di irrigazione del campo, con il pubblico che applaude divertito e gli inservienti che tentano in fretta di fermare i getti d'acqua. Per il Carpi è un'occasione per tirare il fiato.


GABBIADINI, ALTRA CHANCE - Il Napoli continua a spingere, Gabbiadini ha un'ottima chance solo davanti a Brkic, ma è impreciso. Poco dopo, l'arbitro annulla un gol di testa di Callejon per fuorigioco. Finisce 0-0: per la squadra di Sarri è una battuta d'arresto inattesa.

10maggio87 TV

2015-16 - Serie A - Carpi-Napoli 0-0
2006-07 - Serie B - Napoli-Modena 1-1
2006-07 - Serie B - Modena-Napoli 0-0
2001-02 - Serie B - Napoli-Modena 1-0

Argomenti correlati