Giuntoli: «Contro il Barcellona sognare non è vietato»

Il ds azzurro: "Abbiamo preso Osimhen per la sua voglia di attaccare la linea avversaria. Insigne? C'è tempo per parlare del rinnovo"

corrieredellosport.it
08/04/2020 16:06
corrieredellosport.it

NAPOLI "Barcellona? Sognare non è vietato, cercheremo di fare il massimo, bella figura, e poi con un pizzico di fortuna cercheremo di passare il turno". Lo ha detto il direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli in un'intervista a Sport Mediaset. Giuntoli ha già messo a segno il primo colpo di mercato e lavora ora sull'esterno destro e su un difensore nel caso di partenza di Koulibaly. Un altro fonte è quello dei rinnovi: "Osimhen lo abbiamo preso - ha detto - per la sua voglia di attaccare la linea avversaria e la capacità in fase di non possesso di aggredire e di lavorare per la squadra. Ha caratteristiche diverse dagli attaccanti che abbiamo. Sui rinnovi stiamo trattando con ZielinskiMaksimovic, Mario Rui, Di LorenzoElmas. Speriamo di rinnovare tutti questi calciatori a breve. E speriamo di patrimonializzare tanti giovani per il futuro. Il rinnovo di Insigne? Lorenzo è il nostro capitano, la nostra bandiera, ci sono ancora due anni di contratto, avremo modo con calma di parlare con lui".


Giuntoli fa un bilancio positivo della stagione e guarda al futuro: "Ogni progetto - spiega - ha bisogno di tempo per consolidarsi. In un anno e mezzo abbiamo cambiato tanto, abbiamo fatto un girone di ritorno all'altezza, da Champions League, e abbiamo vinto la Coppa Italia che vale anche l'Europa League".

Argomenti correlati