Spalletti: «Il Napoli si gioca la felicità di un popolo intero»

Il tecnico azzurro dopo la vittoria sull'Atalanta: “Siamo una squadra di rango. Molto bene Mario Rui e Zanoli”

corrieredellosport.it
04/03/2022 17:57
corrieredellosport.it

BERGAMO - Dolce è il dopo-vittoria per Luciano Spalletti, che ha indovinato tutte le mosse a Bergamo contro l'Atalanta. E il Napoli ha portato a casa i tre punti. Parte dagli schermi, il tecnico, per parlare della partita: Insigne e Mario Rui sono sempre loro quelli che determinano lo schema sui calci da fermo, hanno preso un po’ sul tempo gli altri e Politano ha scelto il tempo giusto ed è stato bravissimo a calciare al volo la palla che viene da dietro, ha fatto un grandissimo gol". Spalletti è chiaro, lancia un messaggio ai suoi: “Arrivati a questo punto non si può più sbagliare l’atteggiamento della partita, a ritrovarsi a lottare a questo livello di classifica non ci si può tirare più in dietro. Le intenzioni, la testa, devono essere tutte rivolte verso la vittoria della partita come abbiamo fatto oggi”.


Spalletti fa una breve cronaca della partita, vista dalla sua panchina: “Nel primo quarto d’ora abbiamo sofferto un po’ perché abbiamo sbagliato un po’ troppo nella costruzione bassa e avendo giocatori grossi non gli possiamo buttare la palla addosso. Poi c’è stata questa grandissima progressione di Zanoli che ha fatto una grandissima partita. Oggi entrambi i terzini molto bene. Zanoli ha fatto questa percussione da cui è nato il rigore e da lì abbiamo preso respiro, facendo girar bene il pallone. Poi c'è stato il ritorno dell'Atalanta, sul 2-0 ci hanno chiuso e ci hanno fatto quel gol. E da quel gol è venuto fuori il carattere della squadra, che non si è intimorita ma è tornato a macinare gioco".


Grandissima anche la prestazione di Lobotka in quel del Gewiss Stadium: “Fa le stesse cose che faceva Borja Valero, ma ha più fisicità. E' bravo a uscire dalla pressione avversaria invertendo la direzione di corsa. Quando poi decide di allungare il passo, una volta uscito da lì, sa come guidare la palla. Quand'è tutto chiuso, quando tutti hanno i riferimenti, avere la possibilità di uno che salta una postazione e che va a correre nello spazio diventa lo sbocco per qualsiasi situazione".


Il carattere sta accompagnando il Napoli in questo finale di stagione: “Abbiamo fatto dei passi in avanti, anche dal punto di vista del carattere. Oggi abbiamo fatto vedere di essere una squadra di livello alto contro una squadra difficile da affrontare". Il prossimo step? “Lo step definitivo sarà in fondo. C'è ancora molta strada, vedremo quante partite vinceremo così. Non bisogna abbassare la guardia. E' vero che ci siamo stabilizzati sulle prestazioni, però poi bruciano ancora molto alcune sconfitte in casa, dobbiamo ricordarcele". Elogia tutti, indistintamente, il tecnico toscano: “Tutta la squadra è molto presente, compatta, si vuole aiutare. Ha capito che si gioca la felicità di un popolo intero e meriterebbero di farglielo vivere".

10maggio87 TV

2021-22 - Serie A - Atalanta-Napoli 1-3
2020-21 - Serie A - Atalanta-Napoli 4-2

Argomenti correlati