Spalletti: «Kvaratskhelia sente troppa pressione, può fare meglio»

Dopo il 4-0 al Monza nella prima stagionale al Maradona il tecnico toscano ha parlato della prestazione del georgiano e della scelta di non far debuttare gli ultimi acquisti

corrieredellosport.it
08/21/2022 21:46
corrieredellosport.it

NAPOLI - Cinque gol al Verona, quattro con lampi di spettacolo al Monza. Il nuovo Napoli si scopre già una macchina da gol e veleggia a punteggio pieno dopo 180 minuti di campionato.


Luciano Spalletti e i tifosi non potevano sperare in un inizio migliore per la stagione della ripartenza dopo i tanti addii illustri sul mercato e una sessione in entrata che, fino all'inizio della settimana che ha portato Ndombele, Raspadori e Simeone, non aveva convinto del tutto il popolo azzurro. Così la prima al Maradona contro il malcapitato Monza è un tripudio di consensi e di applausi per tutta la squadra, dal capitano Di Lorenzo al centrocampo in blocco, Zielinski, Anguissa e Lobotka, tutti assistmen, fino ovviamente a Victor Osimhen e all'mvp, trascinatore con una doppietta. Il tutto in attesa dell'inserimento degli stessi, ai quali Spalletti non ha nascosto la propria soddisfazione per il debutto in maglia azzurra. Al termine della partita, però, il tecnico toscano si è soffermato anche sulle poche cose che non hanno funzionato, prima di spiegare la scelta di non far esordire gli ultimi tre arrivi: "Abbiamo fatto una buonissima gara, comandando il gioco fin dall’inizio contro una squadra che sa quello che vuole. Il Monza è bravo a trovare i giocatori sulle vie di mezzo, Stroppa li fa giocare bene. I nuovi? Il presidente è stato bravo a portarli qui, ma non vanno inseriti solo perchè sono nuovi. Chi ha giocato ci permette di poterli valutare in allenamento, hanno fatto un solo allenamento ed ho ritenuto rispettoso far giocare quelli che si sono allenati tutta l'estate con noi".


Inevitabile poi soffermarsi sulla nuova coppia del gol azzurra, Kvaratskhelia e Osimhen, autori di cinque reti in due sui nove realizzati dal Napoli nei primi 180 minuti di campionato. Spalletti però non esalta ancora 'Kvara', come fatto dopo Verona: "È un calciatore forte, ha delle buone qualità, ma anche oggi era tesissimo, ad inizio match ha fatto stretching. Ha troppa pressione addoosso, sa che deve dare delle soddisfazioni ad un pubblico esigente come quello di Napoli e si carica di responsabilità. Per trovare la tranquillità è un bene che abbia fatto subito questi gol. A chi somiglia? Voi giornalisti siete più bravi in questi giochini". Debutto casalingo con gol anche per Kim, ma Spalletti vuole di più...: "Kim aveva fatto bene anche a Verona, come Rrahmani, ma entrambi devono partecipare di più alla costruzione del gioco".


Ma sotto il tappeto del sontuoso inizio di campionato c'è anche qualche tensione. Dal 'caso Demme' al nervosismo dello stesso Osimhen dopo la sostituzione fino all'incertezza sull'arrivo di un nuovo portiere. Spalletti commenta così: "Osimhen? Gli ho parlato quando è uscito. Quanto a Demme siamo tutti dispiaciuti, ha accettato le scuse, poi ha avuto una reazione a caldo sui social, si è reso conto di aver esagerato ed ha chiesto nuovamente scusa. Siamo pronti a riaccoglierlo perchè avremo bisogno di lui come di Anguissa. Meret è una persona perbene, sempre corretto all'interno dello spogliatoio,fa quello che c'è da fare, ascolta e reagisce da professionista qual è".

10maggio87 TV

2022-23 - Serie A - Napoli-Monza 4-0
1999-00 - Serie B - Napoli-Monza 2-2

Argomenti correlati